Fagiolina del Trasimeno

Fagiolina del Trasimeno
Una Delizia Centenaria

La Fagiolina Umbra del Trasimeno è un tesoro culinario dell’Umbria.
Questa varietà di fagioli, è una leguminosa conosciuta anche come “Fagiolina del Trasimeno,” è un alimento tradizionale con una storia centenaria e un profondo significato culturale. La sua coltivazione e il suo utilizzo nella cucina umbra rappresentano una testimonianza dell’importanza della tradizione agricola e gastronomica in questa regione.

La Fagiolina Umbra del Trasimeno prende il nome, ovviamente, dal Lago Trasimeno, il più grande lago dell’Italia centrale. La sua storia risale a secoli fa (circa dal 300 A.C.), quando venne coltivata per la prima volta nella fertile pianura circostante il lago. L’ambiente unico creato dal lago – e dalle sue acque poco profonde – e dal terreno circostante ha contribuito a sviluppare una varietà di fagioli con caratteristiche particolari e con un sapore inconfondibile.

Questi fagioli furono inizialmente coltivati dalle comunità locali per scopi di sussistenza, ma nel corso del tempo hanno guadagnato una reputazione di pregio, diventando un vero e proprio simbolo della cucina umbra. La Fagiolina Umbra è stata riconosciuta come prodotto DOP (Denominazione di Origine Protetta) dall’Unione Europea, sottolineando la sua importanza e il suo legame con la regione.

La Fagiolina Umbra è un fagiolo sono di piccole dimensioni, approssimativamente di forma ovale e di colore bianco-avorio, con piccole macchie scure che creano un motivo leggermente marmorizzato sulla superficie. La consistenza è cremosa e burrosa, mentre il sapore è delicato, con note di nocciola.
Queste caratteristiche le rendono ideali per una vasta gamma di piatti e preparazioni culinarie tradizionali umbre.

La consistenza cremosa della Fagiolina del Trasimeno le permette di diventare la base per zuppe, minestroni, e piatti a base di legumi.
Uno dei piatti più celebri dell’Umbria, che utilizza questa varietà di fagioli, è la “Pasta e Fagioli.”
In questa preparazione, la Fagiolina Umbra è cotta con pasta, pomodori, aglio, olio d’oliva e spezie.

Un altro piatto iconico dell’Umbria che fa largo uso della Fagiolina Umbra è la “Bruschetta al Tartufo.” In questo caso, i fagioli vengono schiacciati e spalmati su fette di pane tostato (crostoni), poi guarniti con tartufo fresco o olio di tartufo, creando un antipasto straordinariamente saporito e ricco.

Ottima anche abbinata a pesci di lago (come il persico) o di mare (come la gallinella o lo scorfano).

Pasta e Fagioli con Fagiolina Umbra del Trasimeno
Ecco la ricetta classica:

Ingredienti:

200g di Fagiolina Umbra del Trasimeno (ammollo per almeno 8 ore)
200g di pasta (solitamente si utilizza una pasta corta come i ditalini o i mezze penne)
2-3 pomodori maturi, pelati e tagliati a dadini
2 spicchi d’aglio, tritati finemente
Olio d’oliva extravergine
Sale e pepe nero appena macinato
Prezzemolo fresco, tritato, per guarnire

Preparazione:

Dopo aver messo a bagno la Fagiolina Umbra, scolarla e sciacquarla accuratamente.
In una pentola grande, far scaldare dell’olio d’oliva e soffriggere l’aglio tritato finemente finché diventa dorato e profumato.
Aggiungere i pomodori tagliati a dadini e cuocere fino a quando si ammorbidiscono e rilasciano i loro succhi.
Aggiungere la Fagiolina Umbra scolata alla pentola e coprirla con acqua. Portare a ebollizione, quindi abbassare il fuoco e far cuocere a fuoco lento per circa 40-50 minuti, o fino a quando i fagioli diventano morbidi.

Nel frattempo, in una pentola separata, cuocere la pasta in abbondante acqua salata seguendo le istruzioni sulla confezione. Scolare la pasta al dente.
Una volta che i fagioli sono cotti, schiacciarne alcuni con il dorso di un cucchiaio o un frullatore ad immersione per addensare la zuppa.
Unire la pasta cotta ai fagioli e mescolare bene. Se necessario, aggiungere un po’ d’acqua di cottura della pasta per ottenere la consistenza desiderata.

Condire la zuppa con sale e pepe a piacere.
Servire la Pasta e Fagioli calda, guarnendo con prezzemolo fresco tritato e un filo d’olio d’oliva extravergine.

Fagiolina del Trasimeno

Roveja

Roveja

Rovejalegume antico della tradizione La roveja, o pisello selvatico, è un legume antico dal gusto ricco e dalla storia affascinante. Originaria delle regioni montuose dell'Appennino centrale italiano, la roveja è stata coltivata per secoli come alimento di base nelle...

Torta al Testo

Torta al Testo

La Torta al Testo è una gustosa specialità culinaria tradizionale dell'Umbria, che affonda le sue radici in secoli di storia e tradizione.Il nome deriva dallo strumento di cottura utilizzato, il "testo", ovvero una sorta di piastra in pietra refrattaria che veniva...

Patata di Colfiorito

Patata di Colfiorito

La patata di Colfiorito è una varietà di patata italiana che prende il nome dalla località di Colfiorito, in Umbria, al confine con le Marche. È una patata a pasta bianca, caratterizzata dalla sua forma rotonda e dalla buccia sottile di colore giallo chiaro. Le patate...

Ciauscolo

Ciauscolo

Il ciauscolo è un salume originario di Marche e Umbria. Morbido e spalmabile, con una lunga storia e una grande popolarità in queste regioni. La sua origine risale almeno al XV secolo, ma è diventato particolarmente diffuso tra il XVIII e il XIX secolo. Inizialmente,...

Salumi dell’Umbria

Salumi dell’Umbria

I salumi dell'Umbria sono famosi per la loro alta qualità e il loro sapore unico. La regione umbra è caratterizzata da una tradizione culinaria forte, che si riflette anche nella produzione di salumi e affettati di qualità raffinata.. Ecco alcuni dei salumi più famosi...

Il Vino Umbro

Il Vino Umbro

Qual è il vino tipico (e più buono) dell'Umbria? Domanda difficile, considerato l'alto livello di vini DOC e DOCG di cui questa regione è piena. I vini rossi dell'Umbria sono conosciuti per la loro eleganza, la loro acidità fresca e la loro struttura equilibrata. Le...

Umbria Excellence

Il portale del turismo in Umbria.
Le eccellenze dell'ospitalità.

Per info sui servizi
e sulle strutture